Trattamenti per la disfunzione erettile: cosa fare

Trattamenti per la disfunzione erettile: cosa fare

La scelta del trattamento per la disfunzione erettile (DE) dipende dalla sua causa.
Se la disfunzione è causata da un problema medico di base, il trattamento può essere il primo passo verso l’eliminazione del problema.
Il trattamento può anche affrontare direttamente la disfunzione erettile e può essere usato da solo o in concomitanza con altre patologie.

Trattamenti riguardanti lo stile di vita

La disfunzione erettile è spesso associata a fattori di stile di vita.
Alcuni cambiamenti nello stile di vita che potrebbero essere in grado di migliorare la disfunzione erettile includono: perdita di peso, più esercizio fisico, smettere di fumare, smettere di bere e di usare droghe.
Questi cambiamenti possono aiutare direttamente e possono anche migliorare le prospettive di molte condizioni di base che possono causare la disfunzione erettile.

Trattamenti psicologici per la disfunzione erettile

Quando la disfunzione erettile ha origini psicologiche, la psicoterapia può essere d’aiuto; essa può aiutare a gestire lo stress, l’ansia e altre cause di disfunzione erettile.
Inoltre, la terapia sessuale può essere utile per molti uomini con disfunzione erettile.

La terapia sessuale è un tipo di terapia che si concentra sul miglioramento delle abilità sessuali e di relazione; non comporta alcun contatto sessuale con il terapeuta.
La terapia sessuale di solito comporta compiti a casa in grado di aiutare a superare le difficoltà di erezione; potrebbe essere necessario completare questi compiti da soli o con il partner sessuale. Questa terapia può anche includere l’educazione sessuale.
La terapia sessuale dovrebbe essere fornita da uno psicologo esperto della salute mentale.

Farmaci per la disfunzione erettile

I farmaci per la disfunzione erettile possono essere estremamente efficaci; possono essere assunti da soli o in combinazione con altri trattamenti.
Sono attualmente disponibili diversi farmaci da prendere per via orale; essi aumentano il flusso sanguigno al pene aumentando l’effetto di ossido nitrico nel corpo.
L’ossido nitrico induce i muscoli del pene a rilassarsi e questo permette l’aumento nel sangue che porta ad avere l’erezione.
I farmaci che aumentano l’ossido nitrico sono chiamati phosophodiesterase (PDE) inibitori.
Sono disponibili formulazioni differenti, alcuni vengono presi su base giornaliera, altri prima del rapporto sessuale.
Quale sia il farmaco giusto per ciascuno di noi dipende da una varietà di fattori.
Attualmente, in questa classe ci sono tre farmaci approvati: Viagra (sildenafil), Cialis (tadalafil), Levitra (vardenafil)

Inibitori PDE funzionano solo nel 30-40% degli uomini con disfunzione erettile; a volte non funzionano perché non vengono usati correttamente.
Prendere uno di questi farmaci non sarà sufficiente per avere l’erezione; è necessario avere pensieri sessuali o stimolare il pene. Questi farmaci aiutano solo ad avere l’eccitazione sessuale.
Inoltre, questi farmaci non sono sicuri per tutti gli uomini; non dovrebbero essere utilizzati da chi prende:

• farmaci nitrati, come quelli prescritti per l’angina
• anticoagulanti, come il warfarin
• alfa bloccanti, per un ingrossamento della prostata
• farmaci per la pressione sanguigna

Inoltre dovrebbero essere evitati da tutti coloro che hanno avuto un ictus, malattie cardiache, ipertensione non controllata e diabete.

Farmaci iniettabili

Altri farmaci hanno un effetto più diretto sul flusso sanguigno del pene; questi farmaci vengono iniettati direttamente nella base del pene e sono modi molto efficaci per raggiungere l’erezione.
I farmaci utilizzati in questo modo sono: apaverine, alprostadil, fentolamina.
L’Alprostadil può anche essere inserito nell’uretra come supposta; l’uretra è il canale attraverso il quale l’urina e lo sperma vengono espulsi dal pene.

Testosterone

La disfunzione erettile può essere causata da bassi livelli di testosterone; una terapia sostitutiva di testosterone può aiutare.

Chirurgia

Diversi tipi di interventi chirurgici possono essere utilizzati per trattare la disfunzione erettile;
quello più comunemente usato è installare un impianto penino che può anche essere utilizzato per fissare i vasi sanguigni danneggiati.

Impianti del pene

Ci sono due tipi di protesi del pene; una è un’asta gonfiabile, l’altra è un asta semirigida.
Entrambi i tipi di impianti vengono inseriti nel corpo cavernoso del pene, queste infatti sono le regioni che di solito si riempiono di sangue durante l’erezione.
Una volta inserita la protesi peniena, non si può tornare indietro. Questi impianti devono essere utilizzati per ottenere l’erezione e, di solito, non vengono considerati fino a quando non si hanno le prove che le altre opzioni di trattamento hanno fallito.

Chirurgia dei vasi sanguigni

La chirurgia dei vasi sanguigni non è una pratica comune; tuttavia, questo tipo di intervento può essere utilizzato per sostituire o riparare i vasi sanguigni danneggiati nel pene.
E’ utile per aumentare il flusso sanguigno e per bloccare le vene in modo da non permettere al sangue di defluire troppo velocemente dal pene.

Contatti per Consulenza Specialistica con il Dott. Pierpaolo Casto: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 * 0833 501735
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2019 Frontier Theme