Problemi di erezione causati da lesioni al pene

Problemi di erezione causati da lesioni al pene

Non c’è da meravigliarsi se un uomo si irrita quando il pene non raggiunge il grado di erezione desiderata. Le cause di impotenza sono varie: la maggior parte degli uomini soffre di squilibri di testosterone; altri, di cattiva circolazione sanguigna; altri ancora soffrono di impotenza causata da eccessiva masturbazione o per ferite auto-inflitte. Gli uomini possono danneggiare il loro pene in diversi modi, come ad esempio sperimentando posizioni sessuali pericolose; i lividi possono causare danni ai tessuti, mentre le fratture possono portare a rottura dei vasi sanguigni. Quando si verifica il trauma al tessuto, ai vasi sanguigni o al cilindro interno, un uomo può avere problemi di impotenza.

Il pene è un organo che ha bisogno di nutrienti, di esercizio, di tessuti, vasi sanguigni e cilindri funzionanti per ottenere e mantenere l’erezione; eventuali danni a qualsiasi parte del pene causano l’impotenza. Il pene è un organo sensibile; lividi sui tessuti inibiscono la stimolazione, mentre rotture ai vasi sanguigni possono ostacolare l’apporto di sangue. Qualsiasi tipo di frattura grave o lieve può causare una perdita nei cilindri, provocando perdita di sangue.

Recupero delle lesioni

Il pene, rispetto ad altre parti del corpo, non guarisce nello stesso modo. Ci vogliono mesi di riabilitazione per ridurre al minimo il gonfiore e i lividi; tessuti e vasi sanguigni richiedono la produzione costante di nutrienti per guarire, nutrienti che non si trovano in alimenti normali.

Articolo a cura del Dott. Pierpaolo Casto
*** Contatti e Consulenza Specialistica con il Dott. Pierpaolo Casto:
Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce)
Tel. 328 9197451 * 0833 501735

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2019 Frontier Theme