Cause dell’erezione debole

Cause dell’erezione debole

La disfunzione erettile è il risultato di problemi psicologici e fisici. Un uomo può essere affetto da uno squilibrio ormonale o può avere una lesione al pene che lo induce a non essere in grado di mantenere o raggiungere l’erezione.
Avere un’erezione di prima mattina è un segno che il sistema riproduttivo è sano e funziona come previsto. Alcuni uomini sotto i 35 anni potrebbero avere avuto eccessive masturbazioni o potrebbero aver esaurito gli stimoli cerebrali dei vasi sanguigni, o ancora potrebbero avere una carenza di ormoni che li hanno portati a non essere in grado di raggiungere e mantenere l’erezione. La masturbazione eccessiva, l’uso di droghe, l’abuso di alcool, o le lesioni al pene possono interferire con la produzione di ossido nitrico e il normale flusso di sangue al pene. La mancanza di una erezione mattutina può significare che si è affetti da disfunzione erettile, tuttavia, solo un medico specialista può fare una corretta diagnosi.
Le persone che vogliono riavere le normali erezioni mattutine potrebbero modificare lo stile di vita:

• Non abusare di alcool e droghe
• Evitare qualsiasi cosa possa provocare lesioni al pene
• Evitare la masturbazione eccessiva
• Fare esercizio fisico
• Seguire una dieta equilibrata

Eccessiva masturbazione

La masturbazione rientra nelle nostre pratiche sessuali. Tuttavia, se si è praticata una masturbazione eccessiva prima della pubertà, più volte al giorno o costantemente al punto da inficiare la normale interazione del sistema endocrino-nervoso , spesso si ha come conseguenza sintomi quali affaticamento, diradamento dei capelli, e il non raggiungimento di un’erezione soddisfacente. In casi estremi, si rischia di cadere nelle insidie dell’eiaculazione precoce e del restringimento del pene.
Il pene ha bisogno di esercizio per mantenersi in forma, ha bisogno di nutrienti per mantenere i tessuti e i vasi sanguigni sani, ha bisogno di forza per rimanere eretto, ha bisogno anche di ormoni adeguati per garantire il corretto flusso di sangue.
Il corpo ha una riserva di ormoni, nutrienti e sostanze neurochimiche che servono ad alimentare e mantenere vivo il desiderio sessuale. La masturbazione eccessiva esaurisce questa riserva impedendo al corpo di ricostituire gli ormoni e le sostanze neurochimiche necessari in un rapporto sessuale.

Ansia e attacchi d’ansia da prestazione

Il sesso può essere emozionante, ma gli uomini possono sentirsi ansiosi o preoccupati per la tecnica, per le dimensioni del pene o per la resistenza. Cosa fare:

Dolore alla schiena o disagio
La masturbazione eccessiva riduce la produzione di ossitocina e testosterone; l’esaurimento di queste sostanze neurochimiche innesca un rilascio dell’ormone infiammatorio prostaglandina, che è una fonte per il dolore alla bassa schiena.
Cosa fare: usare impacchi di erbe per dare sollievo alla schiena

Macchie scure e visione sfocata
Visione sfocata o macchie scure che offuscano la vista sono causati da una carenza di ossido di azoto e acetilcolina nei nervi sensoriali visivi; queste carenze sono intensificate da un eccesso di masturbazione.

Affaticamento cronico
Il cortisolo, un ormone steroideo destinato ad aumentare lo zucchero nel sangue e il metabolismo, aumenta dopo la masturbazione; la proliferazione di questo ormone provoca una sensazione invariabile di esaurimento.

Dolore all’inguine e dolore testicolare
La masturbazione eccessiva esaurisce l’asse ipofisi-ghiandola surrenale-testicoli, che abbassa la produzione di ossitocina e testosterone. Una volta che queste sostanze neurochimiche hanno subito una riduzione, l’ormone infiammatorio prostaglandine crea dolore vicino all’ inguine e ai testicoli.

Ritiro del pene
La masturbazione eccessiva riduce la quantità di ormoni della crescita presenti nel corpo; senza questi ormoni, il corpo non può ricostituire il tessuto del pene necessario per mantenere le sue dimensioni.

Eiaculazione precoce
La masturbazione eccessiva riduce la produzione di testosterone, dopamina e serotonina, sostanze neurochimiche che rafforzano sia il sistema endocrino sia il sistema nervoso parasimpatico. Senza queste sostanze, i nervi parasimpatici che controllano l’erezione diventano deboli, con conseguente eiaculazione precoce.

Prostatite
Conosciuta come infiammazione della prostata, la prostatite allarga la prostata e impedisce il flusso urinario e la capacità erettile. Una masturbazione eccessiva produce prostaglandine in quantità elevate con conseguente infiammazione della prostata.

Insonnia
La melatonina è un ormone neurochimico che induce il sonno; gli uomini che si masturbano in eccesso hanno un impoverimento della melatonina che porta all’insonnia.

Stress e sbalzi d’umore
Il cortisolo eleva lo zucchero nel sangue per aiutare a gestire lo stress. La masturbazione eccessiva aumenta la produzione di cortisolo a livelli talmente elevati da causare più stress; nel frattempo, bassi livelli di testosterone causano sbalzi d’umore.

Diradamento dei capelli
La masturbazione eccessiva porta alla conversione eccessiva di testosterone. In risposta a questo squilibrio, il corpo produce cortisolo, che induce livelli elevati di prolattina e riduce la produzione di testosterone. Lo squilibrio improvviso di queste sostanze provoca la perdita di capelli.

Erezioni deboli
Poiché la masturbazione eccessiva esaurisce gli ormoni necessari per il sesso, il corpo sperimenta una carenza di sostanze neurochimiche che impedisce di raggiungere un’erezione sufficiente.

Invertire il problema
Non tutti gli uomini condividono gli stessi sintomi; sono l’età, la salute, la genetica, la masturbazione a determinarne i sintomi. Alcuni esperti hanno scoperto che un’alta percentuale di giovani che hanno iniziato la masturbazione eccessiva prima della pubertà possono avere più sintomi che producono diverse cause.
La lotta contro qualsiasi tipo di dipendenza richiede l’autodeterminazione, la disciplina e l’aiuto professionale. È necessario essere preparati mentalmente; è necessario disciplinare la mente e astenersi dal masturbarsi e, se necessario, chiedere aiuto ad uno specialista.

Articolo a cura del Dott. Pierpaolo Casto
*** Contatti e Consulenza Specialistica con il Dott. Pierpaolo Casto:
Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce)
Tel. 328 9197451 * 0833 501735

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2019 Frontier Theme